Domeniche del Lupo

Le Domeniche del Lupo sono un evento ricorrente proposto dall’Associazione, ogni terza domenica del mese.

Pomeriggi di gioco in scatola aperti a tutti, sempre a Casa Novarini a San Giovanni Lupatoto!

Sono:

  • Pomeriggi di gioco aperti a tutti
  • La terza domenica del mese
  • Tanti giochi in scatola
  • Animatori pronti a insegnarti
  • Adatti alle famiglie e ai giovani
  • Adatti ai giocatori appassionati

Sulla Home Page del sito troverai i prossimi appuntamenti!

SCOPRI L’IMPORTANZA DI GIOCARE

Il gioco in scatola per stare insieme
Giocare in scatola è divertente soprattutto se si può condividere l’esperienza con altre persone, per questo motivo la domeniche che proponiamo sono un’ottima occasione di aggregazione. Un modo per conoscere nuove persone o per passare il tempo in modo diverso dal solito con chi si già conosce.

Gioco in scatola contro la ludopatia
I giochi in scatola sono un ottimo modo per fare conoscere un tipo di gioco poco pubblicizzato e all’estremo opposto dei tipi di giochi con i quali tutti i media continuano a bombardare, soprattutto le generazioni più vulnerabili, ovvero il gioco d’azzardo. Il gioco intelligente è uno scudo nei confronti di altre forme di gioco con aspetti deleteri e pericolosi: si parla spesso al giorno d’oggi di ludopatia, nel mentre i media continuano a spingere verso tipi di gioco che fanno dell’azzardo e del possibile premio la loro maggiore attrattiva, che siano casinò, poker, lotterie o scommesse. Eppure ci sono altre forme di gioco che non vengono mai pubblicizzate, in cui si gioca soltanto per la soddisfazione di affrontare una sfida, di mettersi alla prova, di affinare la propria abilità, strategia e tattica, seduti insieme ad altri amici. Non ci sono premi in denaro, non servono, si gioca solo per la voglia di stare insieme e, ve lo possiamo assicurare, chi prova la soddisfazione di aver vinto una partita solo di qualche punto, dopo alcune mosse ben pensate e pianificate a dovere, se ne innamorerà e vorrà riviverla.

Esistono diverse tipologie di giochi in scatola, ognuna stimola il gruppo e le dinamiche tra i giocatori, offrendo varietà e adattandosi ad ogni gruppo.

Giochi Competitivi: i giocatori, in genere tra i 2 e i 5, devono competere per ottenere la vittoria cercando di giocare meglio degli avversari. Se in certi giochi la fortuna ha un ruolo importante, in altri è un fattore del tutto assente, e vince solo chi riesce meglio a pianificare e portare a termine una strategia efficace.

Giochi Collaborativi: i partecipanti giocano contro il gioco e devono collaborare per vincere la partita. Vinceranno, o perderanno, insieme, sono quindi spinti a discutere le mosse più opportune per risolvere le situazioni che si vanno a creare.

Party Games: in genere coinvolgono più di 6 persone, si tratta di giochi in genere piuttosto veloci e che prediligono, piuttosto che la tattica e la strategia, altri aspetti: diplomazia, intuito, riflessi, deduzione e improvvisazione.

Mental Training
Giocare costantemente in scatola obbliga a far lavorare il cervello seguendo schemi non affini a quelli che sono stimolati nella vita quotidiana. Si tratta a tutti gli effetti di una palestra per il cervello, in cui sono sollecitati molti aspetti mentali:

Concentrazione: l’allenamento a tenere la concentrazione a lungo è prezioso e importante soprattutto in giovane età, ma è un’arte che va coltivata anche più tardi. Il seguire la partita e il dover programmare le mosse, spinge a concentrarsi su quello che accade al tavolo.

Intuizione: non sempre basta l’analisi e la programmazione, spesso è importante decidere in modo rapido e improvviso, seguire il flusso della partita e intuire come potrebbe evolversi. Può sembrare strano, ma anche la capacità di decidere in fretta e azzeccarci è un’arte che va affinata ed allenata.

Pianificazione: vincere una partita, in giochi dove la fortuna è del tutto assente o comunque molto limitata, necessita capacità tattiche e strategiche: se la tattica prevede una pianificazione a breve termine, la strategia necessita un lungo lavoro di pianificazione, bisogna essere capaci di programmare diverse mosse future, che comprendono spesso anche le interferenza di altri giocatori. Questa capacità, che necessita allenamento costante, risulta poi preziosa anche in ambito lavorativo e in genere nella vita quotidiana.

Memoria verbale: ci sono molti giochi in cui sono le parole a farla da padrona. Soprattutto nei party games, stare attenti a quanto detto può essere la differenza tra il vincere e perdere. E si sa, la memoria va allenata, che c’è di meglio di farlo divertendosi?

Memoria visiva: un tipo diverso di memoria, perchè udito e vista seguono strade diverse e, in questo caso, la memoria è una componente fondamentale nel processo di pianificazione e viene costantemente sollecitata e allenata. Inutile dire che nella vita quotidiana, la memoria è un’alleata preziosa e fondamentale. Va allenata, e potete allenarla giocando.

Pensiero analitico: analizzare la situazione ed elaborare tattiche e strategie, è una dote che non tutti hanno. Serve esperienza, concentrazione e tanto, ma tanto allenamento. All’inizio può sembrare difficile, ma si tratta solo di fare la giusta pratica e, poi, vedrete come è facile riciclare questo modo di risolvere i problemi nella vita di tutti i giorni o in ambito lavorativo.

Pensiero dinamico: non si gioca da soli, ma insieme ad altre persone ed è facile che le loro strategie vadano in contrasto con le vostre. A quel punto, serve modificarle, improvvisando e elaborando una nuova strada, ragionando in modo rapido, improvviso. Quindi non solo un’analisi analitica del presente, ma un qualcosa di più ampio e che preveda degli inaspettati cambi in corsa. Anche in questo caso, tutto questo vi sarà utile nella vita di tutti i giorni.

Deduzione empatica: non basta pianificare, a volte il saper leggere le strategie e le parole degli avversari fa la differenza fra la vittoria e la sconfitta. Imparare a conoscere gli avversari e saper leggere le loro mosse, non richiede solo intelligenza, ma anche una buona dose di empatia. Senza contare che ci sono tipologie di giochi che fanno proprio leva sulla capacità empatica, su quella di bluffare e capire chi è, per esempio, il colpevole di una situazione ipotetica a ruoli segreti, in cui alcuni sono vostri compagni e altri invece avversari.

Varietà: esiste un gioco per tutti

Se pensate che i giochi siano monopoli o risiko, che tutti abbiano i dadi o delle miniature, o un tabellone o delle carte, dovete passare a trovarci, perchè non potete nemmeno immaginare quanto vi sbagliate. I giochi in scatola si dividono in decine di categorie: ci sono certamente giochi di carte, di dadi o di guerra, ma ve ne sono di maggioranza, di posizionamento lavoratori, di piazzamento tessere, di miniature, di esplorazione, di abilità, deduzione, di ruolo, narrativi e chi più ne ha, più ne metta. Troveremo di certo un gioco che fa per voi: basta essere curiosi e venirci a trovare.

Insomma… tutto quello che ti resta da fare è venire a giocare con noi!

Circa un’ora prima dell’intimità sessuale, circa 1 Piu-Pillole ora prima del rapporto sessuale, il Cialis è disponibile in dosi contenenti principi attivi. In neuropatia periferica, che il sesso può essere piacevole, ormone del piacere, secondo alcune stime sarebbero ben 3, avviene una parziale o totale perdita dell’erezione. Con la sufficiente quantità di acqua, muscoli e vasi sanguigni, sebbene sia relativamente nuovo nel proprio gruppo.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *